domenica 15 gennaio 2012

Torta scacchiera


Al caldo... oggi ne fa proprio tanto, ma il forno lo accendo lo stesso


Ingredienti per la torta:
500 gr. farina
250 gr. burro morbido
250 gr. zucchero
125 gr. zucchero vanigliato
4 uova
un po' di aroma vaniglia
una bustina di lievito
un pizzico di sale
1 bicchiere scarso di latte

 Per la parte al cacao:
3 cucchiai di cacao
3/4 cucchiai di latte
1 cucchiaio di zucchero


Per la ganache:
250 gr. cioccolato fondente
250 gr. panna


Esecuzione:
Montare a crema il burro con lo zucchero e zucchero vanigliato.
Aggiungere quindi un uovo alla volta, la vaniglia, il pizzico di sale, il latte e infine la farina setacciata con il lievito;.
Dividere l’impasto in due parti. In una parte aggiungere il cacao, i 3/4 cucchiai di latte e il cucchiaio di zucchero e amalgamare bene.
Prendere tre teglie diametro cm 24, mettere il composto in una sac a poche e creare all’interno tre cerchi concentrici badando bene di alternare i colori (es. due teglie crema – cioccolato – crema e una cioccolato – crema – cioccolato o viceversa); livellare il composto e cuocere a 170° per circa 25/30 minuti (in un forno normale dovrebbero entrare due teglie, diametro 24, per volta; cuocere le prime due insieme e dopo mettere la terza). Appena sformati assemblare subito la torta cosicchè i cerchi ancora caldi aderiranno tra loro ricordandosi di alternare i cerchi così da creare appunto l’effetto scacchiera.
Io in realta' ho fatto raffreddare e poi ho spalmato tra gli strati la ganache, poi ho coperto la torta prima con una glassa lucida, poi ho deciso di decorarla con pdz.

 viene cosi'

Una montagna di pasticcini







 
Amaretti, cartucce, baci di bimbo, petit four

Succo di frutta ACE



Ricetta succo ACE

100 gr di zucchero
8 cubetti di ghiaccio
1 limone
un arancia
una carota
500 ml d'acqua



Mettete lo zucchero nel bimby a velocita' turbo per 20 secondi.
Aggiungere il ghiaccio e tritare per 20 secondi a velocita' turbo.
aggiungere l'arancia e il limone pelati a vivo e la carota, omogenizzare per 2 minuti a velocita' turbo, in fine aggiungere l'acqua e frullare per 10 secondi a velocita' turbo.
Colare con un colino a maglie strette

Il cappello Dolce Cilentano



450 di farina 00
250 gr di farina Manitoba
(se usate Manitoba dei supermercati usate solo quella, cioe’ tutte e 700 grammi)
12 gr di lievito di birra
3 uova medie
100 ml di acqua tiepida
100 ml di latte tiepido
120 gr di zucchero semolato
120 gr di burro a pomata
7 gr di sale
1 fiala di essenza di vaniglia oppure una bacca
la buccia di un limone grattata(i miei adorati limoni Cilentani)



Per la Crema pasticcera:

5 tuorli
110 gr di zucchero
40 gr di farina
20 gr di amido di mais
mezzo litro di latte intero
buccia di limone grattato
bacca di vaniglia


Procedimento per l'impasto:

Preparare in una ciotola a coperchio ermetico un lievitino con il lievito sciolto in 40 ml di latte tiepido un cucchiaino di zucchero e 100 gr di farina e un po’ di buccia di limone grattata, impastare per qualche minuto e porre a lievitare per 45 minuti in un ambiente tiepido sui 28°.
Preparare la farina nell'impastatrice aggiungere il lievitino preparato in precedenza e avviare la macchina a bassa velocita', aggiungere le uova e i liquidi poco x volta, aggiungere gli altri ingredienti escluso il  burro. Impastare fino a che l'impasto risulta liscio a questo punto unire il burro morbido ma non troppo e far incorporare, continuare ad impastare fino a dare elasticita'.
Trascorso il tempo necessario, l’impasto risulterà lucido e incordato, allungando la pasta non dovrà strappare facilmente
Ora l’impasto e’ pronto!
Sigillare con pellicola la ciotola far puntare 20 minuti circa a temperatura ambiente quindi porre a lievitare in frigo per 5/6 ore ,
meglio tutta la notte
dopodiché trascorso questo tempo lasceremo a temperatura ambiente per un'oretta.
Capovolgere pasta lievitata su una spianatoia e tagliarla in due di netto, stendere in due dischi uguali , imburrare una teglia rotonda di cm adagiare il primo disco e stenderci sopra la crema pasticcera lasciando un po’ di bordo(circa 1cm), guarnire di amarene sciroppate e poco succo

quindi adagiare sopra il secondo disco di pasta, sigillare i bordi schiacciando con i polpastrelli
Dopo 3 ore circa, spennellare con una glassa fatta con albume d’uovo leggermente sbattuto, zucchero a velo e qualche goccia di essenza di vaniglia, quindi spolverare di zucchero in granelli.
Infornare a 180° in forno preriscaldato, per 1 oretta circa a forno statico
Se si colora troppo coprire con un foglio di carta stagnola



ps. la pasta e' piu' che ottima,e la torta e' una squisitezza, solo che e' preferibile farla piu' bassa perche' si gonfia molto e al centro poi si sgonfia un po' quindi o mezza dose oppure una teglia molto piu' grande.
Io ho usato una teglia di 34 cm di diametro

Peperoni Papaccelle imbottite alla Cilentana

Varieta' di peperoni tipicamente Campana, la polpa e' dolce e spessa, in genere si utilizzano per la preparazioni di sottoaceti.


Questo e' quello che sto cucinando oggi a lavoro, sono agli sgoccioli, lunedi' finisco...
finita davvero anche quest'estate!
Ovviamente la foto e' di qualche giorno fa che li ho fatti a casa mia.

 

Ingredienti:
10 peperoni papaccelle
250 gr di carne macinata
100 gr di salsiccia sbriciola
1 manciata di capperi
1 manciata di olive nere di Gaeta
1 cucchiaio di uvetta
2 uova
parmigiano grattato qb
pane grattato qb
sale e pepe qb
prezzemolo tritato
olio d'oliva
1 spicchio d'aglio
qualche pomodorino
3/4 patate grosse
un rametto di timo
qualche foglia di basilico




Procedimento:

Lavare i peperoni, tagliare la calotta e metterla da parte, svuotare dai semi.
Dissalare i capperi, ammollare l'uvetta in acqua tiepida, snocciolare le olive.
In una ciotola preparare la farcia unendo carne macinata con la salsiccia sbriciolata, le uova, sale e pepe, prezzemolo tritato finemente, aggiungere ancora formaggio grattugiato e pangrattato e poii capperi, olive e uvetta.
Amalgamare bene l'impasto e farcire con questo le papaccelle, adagiare i peperoni in una teglia irrorata di olio d'oliva, coprire con la calotta .
Tagliare le patate a tocchi grossi e adagiarli attorno, tagliate un po' di pomodorini e distribuiteli nella teglia.
Aromatizzate con uno spicchio d'aglio tritato, del basilico tritato e un po' di foglioline di timo, aggiungete qualche bicchiere d'acqua, aggiustate di sale e olio.
Infornare a 190°-200° per un'ora e piu', vi regolate in base alla conoscenza che avete del vostro forno.

Sfogliatelle e code d'aragosta


Code d'aragosta





 Sfogliatelle Ricce



quella con la crema e' la Santa Rosa, farcita appunto
di crema e amarene

L'IMPASTO x sfogliatelle e code d’aragosta
Ingredienti:
Farina Manitoba 500 grammi
Acqua 200 grammi
Miele 20 grammi
Sale 5 grammi


Lavorare nel impastatore(KEN) la farina, il miele, il sale sciolto nell’acqua, si otterra’ un agglomerato di briciole

Riunire sul piano di lavoro la pasta, lavorarla un po’ fino a che diventi liscia e compatta(l’impasto dev’essere duro)

Cominciare a stendere la sfoglia aiutandosi un po’ con il matterello

Continuare con la sfogliatrice partendo dal numero piu’ piccolo fino al piu’ grande(qui ero al n°4 della sfogliatrice
)

Si stende la pasta fino all’ultimo numero della sfogliatrice(io sono riuscita fino al n°6, dopo l’ho allargata con le mani, essendo una pasta molto elastica) Qui c’e’ necessita’ di usare lo strutto, ne serve in tutto circa 200 gr.
Bisogna spennellare bene la sfoglia con strutto fuso, in tutta la lunghezza prima di arrotolare

Tagliare in 2 rotoli, pareggiare i bordi e porre in frigo x 24 ore.

A riposo avvenuto, riprendere i rotoli dal frigo e tagliarli a fette spesse di 1 cm.

appiattire un po’ con la punta delle dita

bisogna fare una conchiglia


poi per fare le code d’aragosta bisogna riempirle con un po’ di pasta choux(bigne’) utilizzando una sach a poche , premere leggermente sui bordi per sigillare.

Adagiare sulla placca con carta forno e infornare a 200° per 30 minuti. Estrarre dal forno e fare
Raffreddare.

Preparare della normale crema e a parte montare della panna, quando la crema e’ fredda unirla alla panna e profumare con un po’ di Gran Marnier.
Farcire le code con questa crema, decorare con un’amarena

E spolverare di zucchero a velo possibilmente vanigliato
Per fare le sfogliatelle stesso impasto come sopra ma…


Per il ripieno delle sfogliatelle

Ingredienti:
Semolino 140 grammi
Ricotta 140 grammi
Zucchero a velo 150 grammi
Uova (grandi) 1 unità
Acqua 415 grammi
Cedro e arancia canditi 45
Vanillina 1 bustina
Cannella q.b.
Sale q.b.


Far bollire l’acqua con il sale e calare il semolino in un solo colpo, girare con una cucchiarella di legno e cuocere x 5 minuti.
Far raffreddare(io l’ho versato sul marmo)
Nel frattempo in una terrina preparare la ricotta, lo zucchero, i canditi, la cannella l’uovo e il sale, amalgamare il tutto e unirlo in fine al semolino cotto e freddo amalgamando bene.

stesso procedimento come sopra: appiattire la festa con le dita, sagomarle a mo’ di conchiglia

riempire con un po’ di farcitura, accostando i bordi leggermente a sigillare

adagiare su una placca e infornare a 180° x 30/35 minuti
sfornare, far intiepidire e poi spolverare di zucchero a velo.

Torta paradiso




Ingredienti
250 gr di zucchero al velo
250 gr di burro molto morbido
150 gr di farina "oo"
150 gr di fecola
100 gr di tuorli d'uovo(6)
100 gr di uova intere(2)
1-2 limoni grattugiati (ovvio i miei limoni Cilentani)
1 bustina di vaniglia in polvere
10 gr di lievito per dolci




Tagliare il burro a pezzetti e montarlo benissimo a crema con le fruste. quindi, aggiungere pian piano lo zucchero al velo e contniuare a montarlo finchè il composto diventa sofficissimo. Battere le uova intere leggermente con una forchetta e a piccolissime quantità aggiungerle alla crema di burro. Fare lo stesso con i tuorli. Aggiungere la scorza del limone.Questo è il passaggio determinante della ricetta. Setacciare la farina con la fecola, la vaniglia ed il lievito, quindi con una spatola o un cucchiaio di legno mescolarlo al composto dal basso verso l'alto per non smontarlo.
Imburrare ed infarinare una teglia rettangolare, se volete fare le tortine Paradiso.Altrimenti, usate uno stampo a scelta. Versate il preparato nella teglia ed infornate a 175-180°C finchè la torta è pronta. Ci vorranno circa 20-30 minuti.
Lasciar raffreddare il dolce. Se lo volete lasciare cosi, basterà' ricoprirlo solo di abbondante zucchero al velo.

Se volete fare le tortina, tagliate in due la torta. Montate circa 200 gr di panna e quando è quasi pronta aggiungete un paio di cucchiaini ben colmi di buon miele liquido e continuate a mescolare finchè il miele è ben inglobato.Spalmate la torta con un bello strato di panna.Ricoprite con l'altra metà e premete con le mani per far aderire bene gli strati. Ponete in frigo per un paio d'ore perchè la panna si deve solidificare. Togliete dal frigo.Rifilate i bordi con un coltello affilato e tracciate delle linee di taglio per le tortine. Io qui ho fatto la torta troppo alta e ho tracciato dei quadrati di cm 4x4. quindi ho spolverizzato con tanto zucchero al velo.

Mostaccioli Cilentani al Miele




per un Chilo di farina
500 gr di miele Cilentano
cannella
chiodi di garofano in polvere
1 pizzico di sale
1 uovo
1 cucchiaio di cacao
una punta di cucchiaio di ammoniaca x dolci


 Impastare tutto insieme e se l'impasto e' duro aggiungere ancora miele se e' molle aggiungere farina.
Io in genere faccio a occhio, dovete ottenere un impasto con cui dovrete fare dei salami che schiaccerete lasciando un altezza di 2 cm circa.
Adagiare i salami su carta forno e infornare a 170/180° per 15 minuti circa e cmq fino a ottenere una bella doratura leggermente scuretta.
Sfornare e tagliare a tozzetti come da foto.
Appena sfornati sono un po' duretti poi nei giorni seguenti si ammorbidiscono di piu'

Cheseecake Dolce Mouuu



E' una base fatta con pasta biscotto,
Strato crema al formaggio
Strato crema mou
strato ganache al cioccolato bianco aromatizzata leggermente con pasta al pistacchio


Per LA PASTA BISCOTTO:
5 uova
150 gr di zucchero
130 gr di farina
3/4 cucchiai di acqua bollente
aroma vaniglia


Battere i rossi con lo zucchero, appena avviato lo sbattitore al max versare un cucchiaio alla volta di acqua bollente. Montare fino a che diventano molto spumosi e chiari, quindi aggiungere la farina setacciata in due volte, operazione da svolgere velocemente, quindi qualche colpo di frusta e stop, giusto per amalgamarla bene.
A parte montare i bianchi d'uovo a neve ferma e incorporarli delicatamente al composto di prima, girando con una spatola dal basso verso l'alto x non smontare l'impasto.
Stendere questo impasto in una placca da forno foderata di cartaforno prima bagnata e strizzata bene.
Far cuocere in forno preriscaldato a 170° per 10 minuti.


ricetta per lo strato bianco

250 gr di philadelfia
200 gr di ricotta
1 scatola di latte condensato(370 gr)
300 ml di panna montata
3 fogli di colla di pesce


Montare la panna.
Lavorare con le fruste la philadelfia e la ricotta, aggiungere l'aroma di vaniglia(assolutamente no vanillina)Ammollare i fogli di colla di pesce in acqua fredda.
Riscaldare nel microonde 3/4 cucchiai di latte condensato e scioglierci dentro la colla di pesce ben strizzata dall'acqua, far intiepidire e aggiungere al resto del latte condensato, quindi incorporarlo al composto ricotta e philadelfia amalgamando bene.

Aggiungere al precedente composto la panna montata, amalgamare.


Per la crema mou(dulce de leiche)
ricetta
1 scatola di latte condensato
farlo bollire(lasciandolo nella scatola chiusa) in una pentola a bagnomaria per 2 ore e mezza

Per la ganache al cioccolato bianco
ricetta:
200 ml di panna liquida
100 gr di cioccolato bianco
1 foglio e mezzo di colla di pesce

Far bollire la panna, appena accenna a bollire aggiungere il cioccolato spezzettato e spegnere il fornello.
Attendere che sia sciolto, rimestando ogni tanto, aggiungere quindi la colla di pesce ammollata in acqua fredda e ben strizzata e farla sciogliere.
Assemblare in un cerchio apribile rivestito di acetato.
Base sotto pasta biscotto leggermente pennellato con uno sciroppo di liquore molto molto diluito, l'alcool non si deve sentire.
su questa base versiamo la crema al formaggio, pareggiare e mettere in frezeer per un po' a solidificare, quindi versarvi sopra la crema mou ( se e' liquida agiungere un foglio di colla di pesce)oppure se e' piu' soda come la mia, sprizzarla con una sach a poche, mettere in frigo per una mezz'oretta, quindi versarvi lsopra la ganache al cioccolato bianco, io in questo caso l'ho aromatizzata leggermente con della pasta al pistacchio.
Tenere in frigo per parecchie ore prima di servirla, meglio se preparata il giorno prima.

Crema Mou


Sembra un semplice barattolo di vetro anonimo, ma c'e' tutto un mondo dentro.
Ne ho sentito parlare tantissimo e un po' ovunque ma non ero pronta all'incontro, per ogni cosa c'e' il giusto tempo!
Bhe oggi ho deciso che era ora che io facessi questa esperienza, , anche perche' avevo gia' deciso da qualche giorno l'uso da farne, penso che sara' un abbinamento davvero fantastico quello che ho intenzione di fare.


Altro che nutella....
 


Semplice da fare, occorre una scatola di latte condensato, si versa in un barattolo di vetro si tappa bene e si fa cuocere a bagnomaria per 3/4 ore a fiamma minima, ma proprio lentissima.
Deve cuocere fino a che si ottiene quel colore.

Amaretti


Cosi' buono da incorniciare!





E' questo un pasticcino adorabile, morbido, una carezza dolcissima per il palato per chi ama le mandorle.



Ingredienti:
250 gr di mandorle
5 mandorle amare
200 gr di zucchero semolato
scorza di limone grattata ( limoni del Cilento)
3/4 albumi montati a neve ferma
1 cucchiaio di amido di mais
altro zucchero x rotolarci gli amaretti


ridurre a farina le mandorle unirle allo zucchero semolato, aggiungere la buccia di limone grattata, l'amido di mais e mescolare il composto.
A parte montare a neve ferma gli albumi, iniziare ad aggiungere qualche cucchiaiata alla volta al composto di mandorle e zucchero per stemperare, poi piano piano aggiungere il resto e mescolare delicatamente.
Il composto non deve essere ne troppo molle ne troppo duro.
Fare delle palline grosse piu' grandi di una noce e rotolarle nello zucchero semolato poi adagiarle su una teglia rivestita di cartaforno e infornarle a 170° per circa 10/15 minuti o cmq fino a che sono dorati.

Cannoli con crema al limone Cilentano



Ancora cannoli ma stavolta diversi, questi sono la perfezione, io fino a che non l'ho raggiunta non mi fermo.
Questi sono molto piu' morbidi, e si mantengono morbidi anche il giorno dopo (se durano) Sono come i bomboloni.



Ingredienti:
350 gr di farina manitoba
50 gr di zucchero
2 uova
15 gr di lievito
60 gr di burro morbido
1 patata media( 120 gr) lessa
70 ml di latte
1 pizzico di sale
buccia di limone grattata
olio di semi di arachidi per friggere


Fare un lievitino con il latte appena tiepido un cucchiaino di zucchero, il lievito e 3 cucchiai di farina, coprire e far lievitare una mezz'oretta.
Mescolare insieme la farina, labuccia di limone grattata, lo zucchero e il sale, aggiungere le uova leggermente sbattute, quindi unire il lievitino e la patata passata al setaccio, iniziare a impastare, aggiungere il burro morbido, incordare.
Lavorare per almeno 10 minuti se usate l'impastatrice(per il ken velocita' 1,5) se impastate a mano di piu'.
Coprire l'impasto con della pellicola e mettere in un luogo tiepido(forno con luce accesa) deve lievitare fino al raddoppio.(circa un'ora)
Riprendere l'impasto e tagliarne piccoli pezzi, fare dei cordoncini e avvolgerli attorno alle canne, mettere a lievitare di nuovo , quando saranno ben gonfi(volume raddoppiato) friggerli in olio ben caldo ma non bollente.
Scolare su carta assorbente, quindi rotolateli nello zucchero semolato misto a cannella, appena freddi farcire di crema.

Cannoli briosciati con la crema


Immaginate di dargli un morso... Il paradiso che si scioglie in bocca...
Morbido, brioscioso, farcito con un'ottima crema aromatizzata al limone.

Ingredienti per i cannoli:

450 gr di farina manitoba
70 gr di zucchero
2 uova
80 gr di burro morbido
15 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di miele
80 ml di latte
2 pizzichi di sale
olio di arachidi per friggere
Sciogliere il lievito nel latte appena tiepido in cui avremo gia' sciolto un cucchiaino di zucchero e il cucchiaino di miele, attendiamo 10 minuti si formera' una schiuma(cosi' il lievito e' attivato).
Preparare l'impasto: fare la fontana(o mettere tutto nell'impastatrice) con la farina, il sale,lo zucchero, le uova , iniziare ad amalgamare gli ingredienti quindi aggiungere il lievito e impastare.
Aggiungere il burro morbido e lavorare l'impasto a lungo, (nel Kenwood ho fatto impastare 15 minuti a vel.1,5)
Coprire con pellicola e mettere a lievitare l'impasto in un luogo tiepido fino al raddoppio, circa un'ora.
Riprendere l'impasto, sgonfiarlo e formare dei cordoni lunghi, avvolgerli attorno a delle forme per cannolo unti, spennellare di latte e mettere a lievitare una seconda volta per un'altra ora circa, o fino al raddoppio.

Friggere i cannoli in abbondante olio di arachidi ben caldo ma non bollente, appena fritti far asciugare su carta assorbente e subito dopo rotolarli nello zucchero a cui avrete aggiunto un po' di cannella in polvere.


Per la crema:
4 tuorli
120 gr di zucchero
50 gr di amido di mais
15 gr di farina
500 ml di latte
buccia di limone grattato

150 ml di panna montata da aggiungere alla crema quando e' fredda.

Bavarese cioccolato e pistacchio

Sono due bavaresi, una al cioccolato fondente e l'altra al pistacchio, racchiuse tra due biscotti

Per i biscotti:

Ho montato a spuma 3 rossi d'uovo con 120 gr di zucchero, poi ho aggiunto 50 gr di burro fuso intiepidito e 150 gr di farina setacciata, a parte ho montato 100 gr di albume a neve ferma e l'ho incorporato all'impasto precedente, girando lentamente con una cucchiarella dal basso verso l'alto, ho diviso il composto in due e in una meta' ho aggiunto della pasta di pistacchio.
Ho disegnato due cerchi uguali sulla carta forno e con due sach a poche ho alternato linee di pasta bianca e linee verdi, ho infornato per 15 minuti circa a 180°.


Per la bavarese al cioccolato

12 gr di colla di pesce, 3 uova, 100 gr di cioccolato fondente, 100 gr di zucchero,200 gr di panna da montare, un pizzico di sale.

Riscaldare il latte e sciogliervi dentro il cioccolato.
In un pentolino montare 3 tuorli con meta' dello zucchero, unire a filo il latte e mettere sul fuoco, appena accenna a bollire spegnere e aggiungere la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda e strizzata, far raffreddare.
Intanto montare a la panna con il resto dello zucchero, a parte montare a neve 2 bianchi d'uovo, Unire prima la panna e poi le chiare a neve alla bavarese raffreddata.


 Bavarese al pistacchio

140 g di zucchero, 80 g di pistacchi, 2 cucchiaini di pasta di pistacchio
3 tuorli, un pezzetto di stecca di vaniglia
12 gr di colla di pesce, 200 ml di latte,
200 ml di panna da montare

Riscaldare il latte, aggiungere la stecca di vaniglia e farlo riposare un po'.
A parte in un pentolino montare 3 tuorli con lo zucchero, unire a filo il latte da cui bisogna togliere la stecca di vaniglia, mettere sul fuoco e appena accenna a bollire spegnere.
aggiungere la colla di pesce prima messa a bagno in acqua fredda, strizzarla bene.
Far freddare, intanto montare la panna aggiungervi i piastacchi tritati finemente e i due cuccgiaini di pasta di pistacchio, unire in tutto al composto raffreddato.

Assemblare la torta in un cerchio estensibile, in cui preferibilmente avremo messo dell'acetato(io non l'avevo)cosi' quando sformeremo la torta il contorno sara' liscio.
Mettere a solidificare in frigo per almeno 6 ore

Mattonella al melone

 


Per la gelatina di melone
300g di melone
200g di zucchero
il succo di 1/2 limone
15g di gelatina in fogli

Frullare la frutta con il succo di limone. Metterla in un pentolino con lo zucchero e far cuocere 6/7 minuti. A fine cottura unire la gelatina fatta ammollare in acqua.

Per la crema
4 tuorli + 1 uovo intero
200 di panna + 300g ml di latte
120 g di zucchero
60 gr di amido di mais
12 g di gelatina in fogli
1 yogurt greco.

Montare le uova con lo zucchero, unire l'amido di mais e il latte tiepido a filo e far all'addensare. Unire la gelatina ammollata. Far raffreddare e aggiungere lo yogurt(se non e' Greco usare uno yogurt bianco)
Fare un primo strato di gelatina in uno stampo da plumcake e far solidificare in freezer 5 minuti. Fare un secondo strato con la crema e poi ancora in freezer 5 minuti. e così via fino ad esaurimento degli ingredienti. Far riposare in frigo 3/4 ore oppure un'oretta in frezeer.

Decorare a piacere.



E' un dolce fresco e piacevole  da gustare anche in singole coppette o monoporzioni
Per una piacevole fresca estate Cilentana