giovedì 26 aprile 2012

Rotolo formaggio e salmone

Questo rotolo va bene nella dieta Dukan in fase di attacco se non mettiamo gli spinaci  e nella fase crociera





















Ingredienti:
1 uovo
3 albumi
sale e pepe qb
2/3 cucchiai di latte
2 cucchiai di formaggio spalmabile
Spinaci (solo in fase crociera)


per farcire:
1 vaschetta di formaggio spalmabile (uso linessa al 2%)
1 confezione da 15o gr di salmone affumicato
menta fresca (facoltativa)


Battiamo 1 uovo intero e 3 albumi con sale e pepe, ci mettiamo qualche cucchiaio di formaggio spalmabile al 2% di grassi e 2/3 cucchiai di latte.
Rivestiamo una teglia rettangolare di cartaforno (deve trabordare la carta) e versiamo dentro il composto, cuociamo in forno a 180° fino a che la vediamo dorata e rassodata. Sforniamo e facciamo raffreddare.
Dopo raffreddata spalmiamola con una vaschetta di formaggio spalmabile magro  e poi sopra adagiamoci a coprire delle fette di salmone affumicato
Arrotoliamo e mettiamo in frigo per qualche ora, quindi dopo affettare il rotolo e servire, volendo spolveriamo di menta tritata fresca




Nb. Se in fase crociera nelle uova dopo battute ci aggiungiamo gli spinaci prelessati, strizzati e sminuzzati altrimenti no

Le uova volendo se non si hanno problemi di colesterolo si possono usare intere.

Polpo grigliato con contorno di cipolle gratinate

























Polpo prelessato in acqua, carota, sedano e bacche di ginepro, poi grigliato e condito con una vinagrette fatta con olio, qualche goccia di succo di lime, prezzemolo, poche gocce di aceto, sale e pepe , un po' di cipolla affettata sottilissima, aglio intero
La vinagrette va preparata qualche ora prima e messa in frigo, quindi dopo grigliato il polpo lo condiamo cosi'


Per le cipolle gratinate: lessiamo per 7/8 minuti delle cipolle bianche tagliate a meta', vanno calate in acqua che bolle.
Scoliamo le cipolle e adagiamole in una pirofila irrorata con qualche filo d'olio, la parte tagliata all'insu'.
Condiamole con qualche pizzico di pecorino pane grattato pizzico di sale e olio.
Mettiamole in forno a gratinare

Insalata di Melanzane e acciughe




Occorrono delle melanzane senza semi
olive
filetti d'acciughe sottolio
origano
prezzemolo
olio evo qb
sale
pepe
aglio

Per lessare le melanzane :
acqua,
1 bicchiere di vino bianco
mezzo bicchiere di aceto bianco


Si affettano le melanzane sbucciate  a fette tonde , si salano leggermente e si mettono in un colapasta a perdere l'acqua amarognola, dopo un po' di tempo si asciugano e le tagliamo a fiammifero ma non troppo sottile.
Poniamo sul fuoco una pentola con dell'acqua, l'aceto e il vino, appena bolle caliamo le melanzane e facciamole bollire per 4 minuti massimo, quindi le scoliamo su carta assorbente e le mettiamo a colare per qualche ora. Io le metto al sole

Prepariamo in una boule un trito di prezzemolo e uno spicchio d'aglio, aggiungere un po' d'olio, l'origano , il pepe, aggiungere ancora le acciughe a filetti non sminuzzate, le olive, amalgamare tutto.

Riprendere le melanzane e condirle con gli ingredienti preparati nella boule, aggiustare di sale e olio e mettere in frigo.
Servire fredda spolverando il piatto di prezzemolo tritato fresco
Ottima come antipasto


ps. le olive meglio se nere Pisciottane o di Gaeta per chi non e' del Cilento

venerdì 6 aprile 2012

Pizza Chiena con carciofi (tipica di Pasqua)



















Pizza chiena coi carciofi (tipica di Pasqua)

Base sfoglia Brise':

500 gr di farina 00
250 gr di burro freddo
un grosso pizzico di sale
acqua frizzante ghiacciata


si impasta burro, sale e farina fio ad ottenere un impasto bricioloso, quindi si unisce acqua q.b per ottenere una palla elastica. Far riposare in frigo almeno mezz'ora



Per la pizza chiena ai carciofi:
 


7/8 ziti lessati e spezzati (pasta)
600 gr di ricotta
400gr cuori di carciofi
200 gr di emmenthal a tocchetti
1 fetta di galbanone a tocchetti
100 gr di grana grattato
4 uova
Pepe qb
sale qb
erba cipollina qb
maggiorana qb


Setacciare la ricotta, unire il grana, le uova, sale, gli aromi e mescolare bene,  unire quindi i formaggi a tocchetti, i ziti cotti, i cuori di carciofi (precedentemente stufati un po' in padella con olio e cipolla) freddi . Mescolare bene il tutto

A parte stendere la sfoglia e foderare una teglia prima imburrata e infarinata, versarvi dentro la farcia, livellare bene e coprire  con strisce di pasta brise'. Pennellare con tuorlo d'uovo e infornare a 200° per 35/40 minuti , fino a che la pizza e' bella dorata.

giovedì 5 aprile 2012

Taralli scaurati


Taralli scaurati


1 kg di farina

50 ml di grappa

200 ml di olio evo

2 cucchiaini di zucchero

1 cucchiaino raso di sale

12 uova

mezzo cucchiaino di ammoniaca per dolci

2 pizzichi di bicarbonato



montare le uova insiemea zucchero, sale, bicarbonato, ammoniaca e grappa, aggiungere 150 ml di olio e poi la farina, su un piano versare il resto dell'olio e continuare a lavorare l'impasto per 10 minuti.

Fare dei cordoni di circa 2 cm di spessore e lunghi 10 cm e formare i taralli.

Porre una pentola piena d'acqua sul fuoco e appena accenna il bollo abbassare o spegnere il fuoco per 1 minuto e iniziare a immergere i taralli poco per volta. Appena vengono a galla scolarli e adagiarli su un panno, coprire e far riposare un'oretta.

Cuocere i taralli a 200° fino ad ottenere una bella doratura, ci vorranno circa 20/30 minuti, ma dipende dal forno.



Per la glassa

500 gr di zucchero

3/4 cucchiai d'acqua

poche gocce di limone

2 albumi

si porta allo stato dellapiccola bolla lo zucchero, deve bollire e poi si fa la prova col dito quando lo zucchero fila si spegne, si aggiungono poche gocce di limone e 2 albumi montati a neve e si lavora con una frusta.



Ps. non e' semplice la riuscita della glassa, potete anche comprarla